Benvenuti nel 2059!

Siamo nell’anno 2059. Purtroppo, nonostante gli sforzi dei Governi per invertire la rotta, non è stato fatto abbastanza: le temperature a livello globale hanno raggiunto i 2,5 gradi sopra i livelli pre- industriali.

Il punto di non ritorno.


Ci troviamo in un mondo in cui l’urbanizzazione selvaggia ha preso il sopravvento, la
desertificazione si è mangiata la vegetazione, gli eventi climatici estremi stanno sconvolgendo la
nostra quotidianità e i mari hanno sommerso intere città costiere.
L’Europa, ormai diventata uno Stato Federale, è in contrapposizione con una Cina in prepotente
espansione che ha di fatto conquistato economicamente l’Africa, mentre negli USA si è consumato
il dramma: una violenta guerra civile ha distrutto il tessuto economico e sociale del Paese, che
ormai fa fatica a sopravvivere.
 

I social network sono ormai l’unica fonte di informazione e di intrattenimento. Nel panorama
italiano ci sono due figure che si distinguono: Sereana Tevi e, marginalmente, il suo fidanzato
Leonardo Orsini. Sereana ha 22 anni, studia agraria spaziale ed è originaria di Vanuatu, uno Stato
insulare del Pacifico ormai invivibile per via dell’innalzamento delle acque oceaniche. Leonardo ha
27 anni, è italiano e ha un’indole nostalgica: non a caso lavora in un’officina in cui ripara auto
d’epoca da collezione. Nel nostro nuovo format “Influencer dal futuro” vi racconteremo la loro vita
quotidiana, i loro progetti, le loro difficoltà e i loro sogni da ragazzi del 2059. Un periodo che
sembra anni luce distante da noi, ma che in realtà è più vicino di quanto sembri. Proviamo ad
immaginare a cosa andiamo incontro se non facciamo qualcosa, subito, per fermare il
riscaldamento globale.

I buoni propositi di Sereana per il 2059 sono senza dubbio ambiziosi: 
-Riuscire a volare a New York per fare volontariato, approfittando della tregua della guerra civile che ha colpito gli USA. 
-Impegnarsi con più costanza nello studio, finire gli ultimi esami e laurearsi finalmente in Agraria Spaziale con una tesi sulla coltivazione dei pomodori su Marte.
-Migliorare la dieta e dare un taglio al cibo spazzatura che troppo spesso si è concessa nel 2058. Basta con i grilli fritti e gli scarabei sott’olio come aperitivo. 
-Andare a vivere con @LeonardoOrsini! E perché no, magari prendere anche un piccolo animaletto domestico.

Dopo le festività natalizie e il capodanno 2059, per Sereana è arrivato il momento di dedicarsi allo studio per la sessione invernale. 

L’ultima, si spera, della sua vita da studentessa di Agraria Spaziale. Il primo esame è Fertilizzanti 3, uno dei più difficili del suo corso. L'esame tratta dei nuovi fertilizzanti green inventati di recente, alcuni dei quali possono essere perfino impiegati nelle coltivazioni di frutta e verdura su Marte.

  • Bianco Spotify Icona
  • twitch icona@2x

Corso Magenta, 56

20123 - Milano

Torcha Srl

P.IVA  11221800961